Come luce e Ombra...

Dopo aver toccato pietre preziose, metalli, strumenti,  dopo aver sperimentato anche la passione pura, non riesci  soltanto a guardare, vuoi muovere le mani insieme alle idee…vuoi che la vita sia cambiamento e bellezza! Senti di voler provarci, ci provi, vedi che riesci a creare meraviglie e continui a voler circondarti di armonia, della luce della luna, dell’ alba, del tramonto. C’è chi sente di arricchire la sua vita di contenuti, di strati e stratificazioni o di voler semplicemente creare qualcosa di buono, bello, unico. Come è MaitaJewels, il brand di gioielli  di Morena Fregonese. Il significato del nome in taitiano sta proprio per buono, quel buono che sfocia in semplicità e armonia. Intanto Morena  ha alle spalle una carriera di psicologa ma, poi, come spesso avviene, è proprio questo continuo interrogarsi, analizzarsi e sperimentarsi che ti conduce in orizzonti del tutto nuovi per arrivare a quella che è pura creatività, osservazione, ricerca, studio. 

Così Morena ha voluto intraprendere la strada dell’ oreficeria.  Morena parte sempre dal disegno per realizzare i prototipi giusti, lavorando il metallo oppure scegliendo la tecnica della cera persa, unendosi anche un po’ lei alla cera, si è  inserita nei suoi trafori e nei suoi disegni per arrivare poi all’ atto finale. L’argento è il materiale che predilige perché associato alla luna e alle sue sfumature, come anche alla sfera femminile, alla donna che è, al tempo stesso, ombra e luce. Poi c’ è il metallo con le pietre preziose e gli stessi diamanti bianchi e neri…Questo sta a significare che una donna è tanti materiali, tanti viaggi, tante storie da raccontare.

Il mood del brand Maitai Jewels è tutto nello stesso stupore della scoperta: uno stile sobrio, essenziale, minimalista mentre l’ eccellente qualità del materiale, interamente Made in Italy fa la differenza.  Le creazioni di Morena si aprono al mondo insieme alle donne che amano la tradizione e l’ originalità ma che di contro non amano gli stereotipi che ci vogliono tutte uguali e omologate. Affinchè si possa avere una diversa lettura  di se stesse e delle cose, affinchè si possa andare incontro ad una dimensione sospesa tra sogno e realtà, tra cielo e terra. Ciò che colpisce è proprio la sua costante ricerca non solo dei materiali e delle forme, delle strutture, del design ma della trasformazione che possa avvenire dentro e fuori di sé. Morena è nata in Svizzera, a Olten, per poi trasferirsi a Roma. Qui vive con i suoi adorati gatti Max ed Oscar e con suo marito Massimiliano. Ogni cosa nella vita di Morena ha preso il suo posto in maniera naturale perché l’ aria che ha sempre respirato, la voglia di sentirsi in equilibrio tra razionalità e irrazionalità l’hanno condotta a quella che è la ricerca insieme alla manualità, la trasformazione, l’ispirazione e l’ emozione continua. Così come  avviene per noi donne, così come è luce ed ombra.

"La creatività è trasformazione, leggerezza, evasione… è l’ emozione di aver colto l’ essenza!"

Raccontati tra passioni, lavoro, esperienze di vita…

Dopo aver  conseguito la laurea in Psicologia, ho lavorato per diversi anni nel settore senza mai abbandonare le mie passioni creative, la pittura e il disegno, sperimentando sempre nuove forme di manualità… Nel tempo ho scelto di calarmi interamente nel mondo  creativo, iniziando con un corso su particolari monili in cui si utilizza ottone o argento riciclato senza l’ apporto di procedure che includano agenti chimici. Ed è così che  iniziando a  realizzare piccole linee di gioielli, sono giunta a collaborare  con un’ azienda del settore bigiotteria dove mi occupavo dei bijoux da proporre nella vendita online. Spinta dal desidero di approfondire la conoscenza del mondo dell’artigianato orafo,  ho frequentato La Scuola di Oreficeria e di Arti Ornamentali S. Giacomo di Roma che mi ha permesso di apprendere l’antica arte della modellazione a cera persa, le diverse tecniche di lavorazione a banchetto e l’intero processo di realizzazione: dal disegno tecnico fino all’oggetto finito. Partecipare alle diverse mostre sul Gioiello Artistico durante questi anni formativi, ha consolidato in me il desiderio di concentrarmi sui progetti personali, realizzando gioielli che potessero rappresentarmi esprimendo la mia personale sensibilità.

Quali sono i materiali e le tecniche che prediligi?

Le tecniche che prediligo partono dall’utilizzo dei metalli, lavorazione necessaria per progettare gli elementi geometrici e di costruzione del gioiello. Ritengo sia molto importante saper padroneggiare diverse tecniche di realizzazione di un gioiello. Scelgo la modellazione a cera persa solo se la mia creazione sviluppa forme organiche o scultoree. Amo profondamente l’argento che associo al femminile ed al lunare, perché il suo essere luce ed ombra, non lo rende mai scontato. Mi piace utilizzare pietre come le ametiste, i peridoti, gli zaffiri ed alcune delle mie creazioni di grande effetto ospitano diamanti bianchi o neri, questi ultimi molto suggestivi ed apprezzati.

Come nasce il nome Maitai Jewels?

L’ispirazione è nata per l’amore sbocciato con una terra lontana, la Polinesia, uno dei miei viaggi più emozionanti. In tahitiano “maita’ i” significa buono, semplice, armonico, è una parola per me musicale, ha un suono delicato…ed in fondo la semplicità e l’armonia sono gli elementi che mi guidano nel mio lavoro.

 

Dove trovi l'ispirazione per le tue creazioni?

Il gioiello custodisce una parte di me e del mio mondo intimo… tuttavia l’ispirazione deriva dai miei numerosi viaggi, dall’architettura e dal contatto con le persone, con le tradizioni e con la parte più vera del loro essere..

Che cosa piace delle tue creazioni?

Il design moderno, la forma, la geometria. Ogni gioiello richiede dei processi di lavorazione diversi, in base alla complessità. Attraverso una ricerca costante, lavoro sull’ equilibrio tra morbidezza, struttura ed eleganza. Si parte dalla bozza generata dall’ impulso, l’ idea, per arrivare al metodo e alla funzionalità. Il gioiello deve muoversi con Te, con le tue emozioni, con il tuo quotidiano…

Che cos’ è per te la creatività?

La creatività è trasformazione, leggerezza, evasione… è l’ emozione di aver colto l’ essenza!

Come vedi le donne oggi?

Viviamo in un’era satura, dove siamo costantemente sottoposti a ricevere informazioni ed immagini, mi piacerebbe che le donne non si sentissero così omologate e fossero più consapevoli delle loro scelte, e della loro unicità. Negli ultimi tempi per fortuna si sta facendo strada la spinta verso il prodotto artigianale di qualità, lontano dalle grandi produzioni che hanno trascurato da sempre l’essenza intrinseca delle mani che lo hanno plasmato. Apprezzo, quindi, quella donna che cerca originalità, unicità, identità e tradizione.

I sentimenti che ci raccontano: che cosa ti fa star bene e rasserena e che cosa ti rattrista?

Mi fa star bene la gentilezza, un sentimento che nel senso più elevato,  sta diventando un’ eccezione,   mi rattrista appunto non trovarla spesso; mi fanno star bene i legami familiari, le radici, la condivisione…

Un tuo motto di vita?

Non c’è nulla di costante tranne il cambiamento!

Maitai club

Per scoprire novità, nuovi gioielli, eventi e per ricevere la sorpresa “Happy Birthday”!

Carrello