Le catene in oreficeria: tecniche e modelli più diffusi

La catena è un elemento fondamentale nei gioielli artigianali e vanta una storia ricca e complessa che si estende attraverso millenni. Questo semplice ma potente simbolo di connessione e continuità ha giocato ruoli cruciali non solo nel mondo dell’arte e della moda, ma anche in quello delle pratiche sociali e spirituali. L’origine delle catene in oreficeria può essere tracciata fino agli antichi Egizi che intorno al 2500 a.C., iniziarono a utilizzare l’oro per creare complesse collane a catena da indossare come simboli di status e protezione divina. Con il passare dei secoli, le catene hanno continuato ad evolversi, arricchendosi di significati e variazioni stilistiche.

Quali sono i metodi conosciuti in oreficeria che ancora oggi si utilizzano per realizzare una catena? Il filo di metallo prezioso che intendiamo utilizzare deve essere lavorato.

TRAFILA

Nel laboratorio di un artigiano orafo non possono mancare alcuni strumenti, uno di questi è la trafila, spessa lastra d’acciaio dotata di una serie di fori di diametri decrescenti che può essere stretta in una morsa da banco, oppure essere una vera e propria macchina trafilatrice. Per affinare il filo di metallo l’artigiano lo tira attraverso questi fori progressivamente più piccoli. Ogni passaggio attraverso un foro più piccolo riduce ulteriormente il diametro del filo, allungandolo e affinandolo. La durezza e la resistenza del filo migliora se lavorato a freddo. La trafila è stata ampiamente utilizzata sin dalla caduta dell’Impero Romano, evolvendosi nel tempo con l’aggiunta di meccanismi sempre più sofisticati per ridurre lo sforzo necessario.

MARTELLATURA

La martellatura, è una tecnica molto più antica e fisicamente intensiva. Consiste nel battere il metallo con un martello su un’incudine per estenderlo e affinarlo. Questo metodo permette un grande controllo sulla forma e lo spessore del filo, ma richiede notevole abilità e forza fisica. La martellatura può essere eseguita sia a freddo che a caldo; il riscaldamento del metallo lo rende più malleabile e più facile da lavorare, riducendo il rischio di rottura. Questo processo, oltre ad affinare il filo, può anche essere utilizzato per creare texture e modelli sul metallo, donando ai gioielli artigianali quell’abilità tecnica e manuale.

DIFFERENZE DEL FILO DI METALLO PREZIOSO CON TRAFILA E MARTELLATURA

La TRAFILA utilizza la pressione meccanica di tirare il filo attraverso  fori di riduzione. Tende a rendere il filo più duro e resistente grazie alla lavorazione a freddo, con meno controllo diretto sulla forma finale del filo, ma produce risultati uniformi.

La MARTELLATURA utilizza impatti fisici per appiattire e estendere il filo, può alterare la struttura cristallina del metallo, rendendolo più malleabile se riscaldato. offre un controllo maggiore e permette variazioni creative nella forma e nella texture del filo.

CATENE O MAGLIE UTILIZZATE IN OREFICERIA

Groumette

La catena Groumette è un classico atemporale  molto apprezzato sia per la sua bellezza che per la sua funzionalità nel mondo dei gioielli artigianali. E’  composta da anelli metallici,  piatti o leggermente incurvati, che sono intrecciati insieme in modo stretto e uniforme. Gli anelli sono generalmente disposti in modo che ogni anello si appiattisca contro la pelle, offrendo un comfort superiore e un aspetto liscio.

Può essere realizzata in una varietà di metalli preziosi come oro, argento, platino, o anche in metalli più accessibili come acciaio inossidabile o rame. A seconda del materiale, il colore e la lucentezza della catena possono variare, rendendola adatta a diversi stili e preferenze personali. Grazie alla sua struttura compatta e al modo in cui gli anelli sono collegati, la catena Groumette è molto robusta e resistente. È meno propensa a intrecciarsi o rompersi rispetto ad altri stili di catena, il che la rende ideale per l’uso quotidiano.

La catena Groumette ha un aspetto contemporaneo che si adatta bene sia agli stili di gioielleria maschile che femminile. Può essere utilizzata in pezzi più sottili per un look delicato o in versioni più larghe e audaci per un’affermazione di stile più forte. Questa catena può essere trovata con diverse finiture superficiali, come lucida, satinata o addirittura con un trattamento antico. Queste finiture possono migliorare ulteriormente l’estetica del gioiello e offrire opzioni per personalizzare ulteriormente il pezzo a seconda delle preferenze individuali.

Rolò

La catena Rolò è composta da anelli che possono essere tondi o ovali, collegati in modo sequenziale. Questi anelli sono spesso piuttosto spessi e robusti, il che dà alla catena una struttura solida e durevole. Gli anelli della catena Rolò sono collegati in modo che ogni anello passi direttamente dentro al successivo. Questo tipo di montaggio crea una catena continua e fluida, che si muove liberamente e comodamente contro la pelle. Sono catene molto utilizzate per la loro robustezza, perfette come supporto di pendenti. anche in questo caso possono essere lavorate con diverse finiture: lucide, opache oppure antichizzate.

Maglia marina

La maglia marina, conosciuta anche come catena mariner o catena ancora, è un tipo di catena molto apprezzato nei gioielli artigianali, specialmente in contesti che richiamano il mare e la navigazione. La maglia marina è un tipo di catena distintiva che trae ispirazione dagli anelli delle catene usate nelle navi, riflettendo così una forte connessione con il mare e la navigazione. Questa catena è caratterizzata da anelli ovali o a forma di D, ciascuno con una barra trasversale che passa al centro. Questo design non solo aggiunge un dettaglio visivo unico ma anche aumenta la resistenza e la durabilità della catena.

 La presenza della barra centrale non solo serve a rafforzare la catena ma anche a conferire un elemento decorativo. Infatti questo elemento può nella sua dimensione o forma diventare il fulcro centrale di una creazione artigianale. Possiamo trovare un elemento piatto e di design oppure un elemento più bombato e magari lavorato con una texture specifica.

Veneziana

La catena veneziana è rinomata per il suo design sofisticato e geometrico, composto da piccoli anelli quadrati o rettangolari collegati con precisione. Questi anelli si adattano perfettamente gli uni agli altri, formando una superficie continua e liscia che scivola elegantemente attorno al collo o al polso. La sua struttura uniforme e il profilo compatto rendono la catena veneziana una delle scelte preferite per un look pulito e moderno.

È ideale per essere indossata da sola per un effetto minimalista o come base raffinata per mettere in risalto pendenti e ciondoli senza sovrastarli. Gli anelli ben chiusi della catena veneziana impediscono al gioiello di agganciarsi ai tessuti o di intrappolarsi, rendendola una scelta sicura per un uso quotidiano senza preoccupazioni. Nonostante la sua struttura apparentemente rigida, la catena veneziana offre una notevole flessibilità, adattandosi comodamente ai contorni del corpo e garantendo comfort durante il movimento. La conformazione chiusa e compatta degli anelli conferisce alla catena veneziana una resistenza superiore all’usura e alla deformazione, mantenendo la sua forma e bellezza nel tempo.

Coreana

La catena Coreana conosciuta anche come catena a corda coreana, comprende un vasto gruppo di catene che possono differenziarsi in base alla forma. E’ composta da anelli molto sottili e stretti che sono intrecciati in un pattern che ricorda una corda. La catena Coreana può avere una variante bombata ed una piatta: la prima presenta anelli che hanno una superficie esterna arrotondata, che dà alla catena un aspetto più voluminoso e ricco, può essere alternata e flessibile; nella seconda le maglie sono agganciate l’una all’altra creando un profilo più sottile e meno voluminoso. Le catene Coreane possono essere anche vuote, risultato di un intreccio di diverse forme e calibri, infatti troviamo le tonde, le mezze tonde, concave, quadrate oppure ovali.

Nonostante la loro costruzione vuota, queste catene mantengono una buona flessibilità. La struttura vuota permette ai singoli anelli di muoversi con facilità l’uno rispetto all’altro, conferendo alla catena una fluidità di movimento che può essere più marcata rispetto a quella di catene più pesanti e piene.

Sferette

La catena a sfera, nota anche come catena a sferette o bead chain, è un tipo di catena composta da piccole sfere di metallo collegate tra loro da un unico corpo centrale. Le sfere possono essere saldate oppure scorrere lungo il corpo centrale. In genere sono sfere uniformi in dimensione, offrendo un aspetto che varia in base alla distanza tra una sfera e l’altra.

Le catene a sfera sono generalmente molto comode da indossare, poiché le sfere arrotondate si muovono facilmente sulla pelle e non tendono ad agganciarsi ai tessuti, a differenza di alcune catene con maglie più angolari o intricate. 

Corda

La caratteristica più distintiva della catena a corda è il suo design intrecciato. Gli anelli metallici sono intrecciati in modo complesso per formare un pattern che assomiglia a una corda. Possiamo trovare due o più fili intrecciati a spirale. Questo tipo di catena si adatta ad un gioiello sia maschile che femminile. Nei gioielli artigianali su misura si può optare scegliendo gli spessori della catena nella versione sottile ed elegante, oppure nella versione più spessa ed audace. E’ molto importante nella costruzione di questo modello di catena l’artigiano presti molta attenzione a lavorarla in modo stretto così che non possa allentarsi.

Coda di volpe

La realizzazione di una catena coda di volpe richiede abilità e precisione, in un gioiello artigianale è cruciale, dato che l’intreccio stretto e complesso può essere difficile da mantenere costante per tutta la lunghezza della catena. Fondamentale che il filo trafilato raggiunga l’esatto spessore, uniforme ed adatto all’intreccio. Il segreto della catena coda di volpe sta nel modo in cui i fili sono avvolti: ogni filo deve essere posizionato sotto il filo precedente e sopra il successivo, creando un pattern che assomiglia a un tessuto.

Le catene che abbiamo esplorato rappresentano solo alcune delle più celebri e apprezzate nella ricca tradizione orafa. Tuttavia, è fondamentale riconoscere che la catena, in tutte le sue forme e variazioni, va oltre il semplice accessorio. Ogni maglia ed ogni design è unico, tanto da elevarsi a vero e proprio gioiello.

Carrello